Blog

Dal nostro blog

MONTEGROSSO

Il borgo di Montegrosso è la piccola frazione della città di Andria. Esso è situato ai piedi delle Murge a circa 15 km dalla città. Anche se di appartenenza della municipalità andriese, il borgo risulta più vicino alla città di Canosa di Puglia (circa 8 km). Prende il nome dalla collina omonima sul quale sorge. È raggiungibile tramite la SP 231 che collega Andria e Canosa di Puglia.

Storia del borgo

La borgata di Montegrosso nasce agli inizi degli anni ’30 per il volere dell’Opera Nazionale dei Combattenti. L’intento era popolarlo di case coloniche da assegnare agli ex combattenti. Viene completata negli anni ’50 dall’Ente Riforma su un villaggio già esistente. Questo fu in passato centro di raccolta e deposito della produzione agricola del territorio. Montegrosso, infatti, era zona di transumanza, snodo lungo il tratturo che collegava Ruvo a Canosa di Puglia.

Il Palazzo Ducale

Elemento di pregio del borgo è il Palazzo Ducale. Di epoca rinascimentale, è appartenuto al Duca di Belgioioiso e un affresco presente nel palazzo stesso ne attesta la proprietà. Ad opera del “Pubblico compassatore della città di Andria”, l’affresco presenta i risultati dei rilievi delle misurazioni dei compassatori doganali, i quali vi inseriscono gli elementi più caratteristici del territorio. L’affresco ha una rilevanza storica non secondaria, poiché fornisce un’ulteriore conferma dell’importanza della transumanza per il territorio murgiano e dello stesso borgo di Montegrosso nel contesto territoriale. Il Palazzo oggi presenta due piani, ma originariamente la struttura prevedeva un unico piano chiamato “torre”.

Montegrosso oggi

Attualmente Montegrosso è abitata da famiglie di agricoltori. Nel periodo estivo la popolazione, che solitamente si attesta sui 190 abitanti, tende ad aumentare per via del gran numero di residenze estive. Masserie, agriturismi e ristoranti hanno contribuito nel corso degli ultimi anni a ripopolare la borgata e a favorirne la rinascita. I santi patroni sono Santa Maria Assunta e Sant’Isidoro. Sono venerati il 15 Agosto, giorno della festa patronale del borgo.